Giovanni Gentile

A Firenze, la basilica di Santa Croce non è solo una stupenda costruzione gotica. Nelle parole del Foscolo, è il «tempio» che accoglie «l'urne de' forti», delle «itale glorie», alla cui vista l'animo del «peregrin» si accende di nuova fiamma e aspria a «egregie cose» per la patria. E tra i sepolcri dei grandi si incontra, alla fine della navata di sinistra, la tomba di Giovanni Gentile, immortalato come «INSIGNE FILOSOFO E EDUCATORE, SENATORE DEL REGNO, MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, IDEATORE E DIRETTORE DELL'ENCICOPEDIA ITALIANA», nato nel 1875, morto nel 1944.

 

Luciano Mecacci, La Ghirlanda fiorentina e la morte di Giovanni Gentile, Adelphi, Milano 2015, p. 13